Regolamento


 

1 – FINALITA’ DELL’ASSOCIAZIONE

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Sci Club Monviso (qui di seguito semplicemente chiamata “Associazione”) è apolitica, senza fini di lucro, ed ha come unica finalità l’attività sportiva (agonistica e non) dello sci e di altre discipline sportive, nel pieno rispetto delle leggi vigenti, dello Statuto sociale e delle norme dell’Ente di Promozione Sportiva cui essa è affiliata, nonché seguendo le disposizioni del CONI in materia di Associazioni Sportive Dilettantistiche.

2 – ISCRIZIONE ALL’ASSOCIAZIONE

2.1 Requisiti del candidato socio

L’iscrizione all’Associazione è consentita a tutti le persone, senza discriminazioni di sesso razza, religione, orientamento politico, e comporta l’integrale ed incondizionata accettazione dello Statuto sociale e del presente Regolamento (del quale riceve copia all’atto dell’iscrizione). Non potrà essere accettata l’iscrizione o la permanenza all’interno dell’Associazione , di pregiudicati o di persone di cui sia nota o accertata la tendenza a comportamenti violenti, intolleranti o incivili o di atleti appartenenti ad altre associazioni per la medesima disciplina sportiva.

2.2 Modalità di iscrizione

La candidatura del socio dovrà avvenire mediante la sottoscrizione dell’apposito modulo di richiesta. Eventuali dati e/o dichiarazioni non veritiere che venissero accertati, comporteranno l’immediata esclusione del socio, con l’annullamento immediato della richiesta di iscrizione: la quota associativa eventualmente versata non sarà in alcun modo restituita. Altresì i canditati soci , saranno effettivi solo a seguito di delibera del Direttivo.

2.3 Quota associativa

Tutti i soci, per definirsi tali e per svolgere quindi tutte le attività sociali, sono tenuti al versamento integrale della quota associativa annuale, il cui importo e le cui modalità di pagamento sono stabiliti dal Direttivo. Non sono ammessi acconti o pagamenti parziali: la quota va versata per intero. In nessun caso la quota è rimborsabile, nemmeno in parte. Il mancato versamento della quota entro il 31 gennaio di ogni anno,comporterà l’esclusione del socio. Pagata la quota, il socio riceverà la tessera dell’Associazione. La tessera contiene i dati del socio, pertanto va custodita con cura fino alla sua scadenza (12 mesi dalla data di emissione).

3 – ORGANI SOCIALI

3.1 Assemblea dei Soci

L’ Assemblea dei Soci è costituita da tutti i soci con diritto di voto (maggiorenni) e si riunisce in via ordinaria almeno una volta l’ anno per l’ approvazione del rendiconto ed in via straordinaria ogni qualvolta lo decida il Consiglio Direttivo, secondo le modalità e le necessità previste dall’ art. 8 dello Statuto.

3.2 Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo viene eletto dai soci con diritto di voto,secondo le modalità descritte al paragrafo 3.3 del presente Regolamento, dura in carica due anni con decorrenza dal 01/07. Ogni socio maggiorenne ha diritto di voto e può candidarsi a ricoprire le cariche sociali. La canditura deve essere presentata per iscritto e sottoscritta dal candidato medesimo presso la sede dell’ associazione entro e non oltre il termine di quindici giorni antecedenti la data delle elezioni.

Tra i componenti il Consiglio Direttivo e con votazione palese del medesimo, vengono individuati coloro che ricopriranno le cariche sociali previste dallo Statuto e, più precisamente:

Presidente, Vice Presidente,Tesoriere,Segretario.

Il Consiglio Direttivo adotta le decisioni necessarie allo svolgimento dell’ attività sociale, delibera in merito all’ accettazione o all’ esclusione dei soci, predispone ed approva il rendiconto annuale da sottoporre all’ approvazione dell’ Assemblea dei soci, predispone ed organizza le attività e gli eventi sociali ed adotta gli eventuali provvedimenti disciplinari meglio descritti al paragrafo 4.5 del presente Regolamento.

Tutti i membri del Consiglio Direttivo hanno il dovere di partecipare alle riunioni del medesimo e per quanto attiene le attività sociali, in numero adeguato alle necessità stabilito di volta in volta.

Sarà cura di ciascun membro comunicare al Presidente e/o al Segretario eventuali impedimenti alla partecipazione. Il perdurare di assenze ingiustificate,sia alle riunioni sia alla partecipazione alle attività , comporterà l’ esclusione dal Consiglio Direttivo. A tale scopo viene predisposto, a cura del Segretario, un registro di presenza da sottoscrivere in occasione delle riunioni e/o degli eventi .

3.3 Elezioni del Consiglio Direttivo

Le elezioni del Consiglio Direttivo vengono indette dal Presidente almeno un mese prima della scadenza del mandato e si svolgono in due giorni consecutivi dandone notizia ai soci almeno un mese prima Il seggio elettorale deve essere composto almeno da un presidente e due scrutatori, individuati, possibilmente, tra i soci che non sono candidati. Il Presidente del Seggio, coadiuvato dagli scrutatori, predispone l’ urna, le schede l’elenco dei soci con diritto di voto e redige i verbali relativi alle operazioni di voto e di scrutinio.

3.4. Riunioni del Consiglio Direttivo

Il Direttivo si riunirà ogni qualvolta lo ritenga necessario (su richiesta anche di un solo membro) per assumere decisioni riguardanti lo svolgimento dell’attività sociale e comunque non meno di due volte l’ anno (Delibera di accettazione dei nuovi soci e/o esclusione dei soci , predisposizione del rendiconto annuale), secondo quanto stabilito dallo Statuto dell’Associazione. Le riunioni saranno valide solo a condizione che sia presente il 50% +1 del Consiglio Direttivo. La convocazione avverrà a cura del Segretario o, in caso di suo impedimento da altro membro del Consiglio Direttivo, non meno di due gg. prima della riunione e dovrà includere gli argomenti all’ ODG.

Le delibere del Consiglio Direttivo, relative all’ ODG oggetto della riunione, vengono adottate a maggioranza dei presenti alla riunione (in caso di parità di voto è decisivo il voto del Presidente) . I verbali delle riunioni saranno affissi nella bacheca della sede e pubblicati sul sito con lo scopo di dare la possibilità ai soci di conoscere le decisioni adottate.

3.5 Incarichi

Al momento dell’ insediamento del Consiglio Direttivo verranno assegnati gli incarichi per lo svolgimento delle attività sociali, così come di seguito individuati. Per ogni incarico viene nominato un responsabile che si avvarrà della collaborazione di un numero di addetti individuato dal medesimo a seconda delle necessità. Il responsabile si relazionerà con il Presidente in fase organizzativa e sottoporrà al Consiglio Direttivo il risultato del proprio operato.

Il Presidente dovrà vigilare sul corretto e puntuale svolgimento degli incarichi ed eventualmente coordinare il loro svolgimento.

Gli incarichi sono i seguenti :

Agonistica – Sito e Tesseramento Online – Rapporti con Enti ed Associazioni – Gite ed Eventi –

Addetto Stampa – Sede – Sezione Snowboard – Sponsor e convenzioni

3.6 Presidente

Il Presidente è il legale rappresentante dell’ Associazione, è l’unico che può relazionarsi con l’ esterno (Enti Pubblici e Privati, Stampa, Organizzazioni ed Associazioni, Banche, Assicurazioni,ecc…) pertanto è l’unico con potere di firma.

Sovraintende e coordina l’attività sociale,presiede se presente il Consiglio Direttivo. Può dare delega, anche permanente ad altro membro del Consiglio Direttivo a svolgere specifiche mansioni. (ex art.17 dello Statuto)

3.7 Vice Presidente

Il vicepresidente sostituisce il presidente in caso di sua assenza o impedimento temporaneo ed in quelle mansioni nelle quali venga espressamente delegato. (ex art.18 dello Statuto)

3.8 Tesoriere

Il tesoriere cura l’amministrazione dell’associazione e si incarica della tenuta dei libri contabili nonché delle riscossioni e dei pagamenti da effettuarsi previo mandato del consiglio direttivo. (ex art.19 dello Statuto)

3.9 Segretario

 Il segretario dà esecuzioni alle deliberazioni del presidente e del consiglio direttivo, redige i verbali delle riunioni, attende alla corrispondenza. (ex art.19 dello Statuto)

3.10 Pubbliche relazioni con l’esterno

L’Associazione mantiene le pubbliche relazioni con l’esterno e con i terzi attraverso il Direttivo, ed in particolare nella figura del Presidente, del Vicepresidente e del Segretario. In particolar modo, i rapporti con i mezzi d’informazione (stampa, radio, TV, internet, forum, ecc.) e con Enti e Federazioni sportive vengono tenuti dal Presidente: l’Associazione esternerà esclusivamente attraverso comunicati-stampa ufficiali, a firma del Presidente. Nessun altro soggetto all’infuori dei membri del Direttivo (e senza l’espressa autorizzazione di quest’ultimo) potrà relazionarsi con terzi esterni, assumere impegni ufficiali o esternare opinioni in nome e per conto dell’Associazione. Inoltre, chiunque faccia uso del nome e del logo dell’Associazione senza averne titolo e senza preventiva autorizzazione, sarà soggetto a pesanti sanzioni.

4– COMPORTAMENTO DEI SOCI – VITA SOCIALE E NORME DISCIPLINARI

4.1 Comportamento e atteggiamento dei soci.

Ogni socio è tenuto ad avere sempre un comportamento corretto e leale nei confronti dell’Associazione,dei suoi iscritti e dei terzi, condizione essenziale per il mantenimento dei requisiti di iscrizione. I Soci rappresentano l’immagine e la serietà dell’Associazione, pertanto sono tenuti sempre:

– in occasione di, gare e manifestazioni a mantenere un atteggiamento responsabile e dignitoso, non lesivo del buon nome dell’Associazione;

– a partecipare all’attività dell’Associazione collaborando, se necessario e quando richiesto, con gli altri soci nello svolgimento dell’attività sportiva e rendendosi partecipi della buona riuscita e della divulgazione positiva dell’attività sociale.

4.2 Iniziative personali

Eventuali iniziative personali riguardanti l’Associazione (proposte, progetti, iniziative sportive e promozionali) dovranno sempre essere preventivamente sottoposte all’esame del Direttivo. Non sono in ogni caso ammesse iniziative autonome che comportino per l’Associazione disagio economico,organizzativo e di immagine.

4.3 Problemi di carattere privato, personale ed economico

E’ fatto assoluto divieto ai soci di coinvolgere l’Associazione e i suoi iscritti in problematiche private e/o personali e/o di carattere economico (pagamenti, controversie in genere) o nei rapporti interpersonali tra i soci e/o terzi (prestito di di materiale, danni ad attrezzature, ecc): tutte le controversie di carattere privato dovranno essere risolte esclusivamente tra i soggetti coinvolti, senza il benchè minimo coinvolgimento dell’Associazione e del Direttivo.

4.4 Dimissioni

Le dimissioni da socio o da qualsiasi carica ricoperta in seno all’Associazione vanno sempre presentate per iscritto al Direttivo. Le dimissioni da socio comportano la restituzione della tessera sociale. La quota sociale non sarà restituita.

4.5 Espulsione e sospensione

Qualora il socio tenga un comportamento in contrasto con lo spirito dell’Associazione o commetta mancanze gravi nei confronti dell’Associazione, dei soci o dirigenti, violando lo Statuto e/o il Regolamento, o qualora manifesti comportamenti illegali, pericolosi o incivili, sarà sottoposto a provvedimento di espulsione. Il giudizio spetta al Direttivo che, valutati con attenzione tutti gli elementi a disposizione, si riserverà di decidere gli opportuni provvedimenti in merito. Il provvedimento di sospensione, di durata variabile a seconda dei casi (anche a tempo indeterminato),potrà essere invece adottato per comportamenti di inferiore gravità, ma comunque in violazione delle norme statutarie e comportamentali. Nei casi di recidiva, il Direttivo potrà decidere per la definitiva radiazione del socio. Il Direttivo potrà altresì agire in via risarcitoria qualora la violazione abbia cagionato danni economici all’Associazione o ai suoi affiliati.

Tutte le decisioni del Direttivo sono definitive e inappellabili.

4.6 Contestazioni – Divergenze

Qualora si verificassero all’interno dell’Associazione scorrettezze, ostilità, problemi o divergenze tra i soci, salvo i casi di natura privata e personale già citati al precedente articolo 3.3, il Direttivo avrà la facoltà (non l’obbligo) di convocare un incontro tra le parti, che potranno esporre le loro motivazioni.

5– DISPOSIZIONI FINALI RIGUARDANTI IL PRESENTE REGOLAMENTO

5.1 Disposizioni ed osservanza

Il presente Regolamento Interno è parte integrante e indivisibile dello Statuto dell’Associazione. Ogni socio riceve copia del presente Regolamento all’atto dell’iscrizione. Tutti sono tenuti all’osservanza delle norme contenute nel presente Regolamento, così come tutti sono tenuti a ricordarle e a farle rispettare agli altri.

5.2 Modifiche

Eventuali modifiche al presente Regolamento vanno proposte al Direttivo e dallo stesso predisposte per essere deliberate dall’ assemblea dei soci. Per tutto quanto non eventualmente contemplato o disciplinato dal presente Regolamento, si farà sempre riferimento allo Statuto dell’Associazione, alle Leggi vigenti, nonchè alle norme del Codice Civile.

 

Fatto, letto, approvato e sottoscritto

Firmato: i membri del Direttivo dell’Associazione Sportiva